Cardamine hirsuta

Cardamine hirsuta  " crescione primaticcio" ( brassicaceae )
E una piantina annuale con fusti ascendenti ramificati alla base, le foglioline sono imparipennate,i fiori sono bianchi con quattro petali lunghi i suoi frutti si chiamano silique (sono dei fagiolini in miniatura) che a maturazione si aprono improvvisamente e come una molla  liberano a distanza i semi. E una piantina originaria dell’Europa e dell’Asia Minore, fa parte della famiglia delle crocifere, famiglia importante di cui fanno parte anche il Cren (Armoracia rusticana) il Crescione (Nasturium officinalis) la Rucola (Eruca sativa) la Rucola selvatica (Diplotaxis tenuifolia) e moltissime altre erbe tutte con una ottima carica vitaminica, e di solito buone anche nel gusto.

HABITAT
Ama i terreni incolti però si può trovare anche abbondante nei campi dove c’era il mais ,naturalmente dopo il raccolto,e molto primaverile e la si può trovare anche in inverno, la si riconosce per la sua disposizione nel terreno a forma di mezza cupola,con le sue foglioline verdi scure e spesso con qualche fiorellino, la durata della raccolta è di circa due mesi  nel momento che la fioritura comincia ad essere vistosa ,poi nella crescita si allungano gli steli floreali che diventano legnicoli e la piantina non  si presta più alla raccolta.

PROPRIETA  FARMACEUTICHE.
E una piantina che aiuta molto la diuresi,è un buon stimolante contiene diverse vitamine,veniva usata sotto forma di decotto contro la caduta dei capelli,e si hanno registrazioni di buon esito sia chiaro che si usa la piantina sempre da giovane,il decotto veniva pure usato assieme a piccole parti di  cren ( Armoracia rusticana) per le cure bronchiali,certamente con l’avvento della medicina moderna questi usi sono tramontati, almeno da noi cosi detti (civili).

Cardamine


Cardamine hirsuta