Papaver rhoeas

PAPAVER  RHOEAS.  (fam Papaveraceae)



Nomi volgari; papavero, rosolaccio, confenon. il nome è di solito un incrocio di parole Greco- Latine .in questo caso dal Latino (papaver) papavero e dal Greco (rhoeas) rosso.
E una pianta presente su tutto il territorio Italiano, qualcuno la crede un’infestante non e vero perché è ciclica, dopo la fioritura scompare per ritornare l’anno successivo, la si trova  specialmente nei campi di grano, ma non solo anche negli incolti, fa la sua fioritura da Aprile a tutto Luglio di solito produce un lattice che al raccoglitore fa annerire le mani,oltre ad avere un odore alquanto sgradevole,in alta montagna si può trovare molto raramente la varietà alba (bianca). Essendo anche il nostro della stessa famiglia del papavero da oppio, non bisogna abusarne,visto   le sue proprietà contenenti blandamente papaverina e morfina svolta, in effetti negli anni addietro per far addormentare i bambini si dava loro un decotto con il papavero cosi si addormentavano senza troppo rumore, bisogna tenere presente che il papavero contiene Alcaloidi (che sono leggermente tossici) in effetti non bisogna mai superare le due tazze al giorno di decotto.  Inoltre va ricordato che la capsula con i semi contiene alcaloidi in dose superiore ai petali ed alle foglie, , fermo restando che il papavero da solo non è che sia molto appetibile, con ciò basta usarlo senza eccedere.

Papaver rhoeas

Papaver rhoeas

Papavero im fiore

Papaveri in fiore