I COLORI DELLA NATURA 2019

 

attivita

I COLORI DELLA NATURA
2019

i COLORI DELLA NATURA 2019 - Copia

E’ tutto pronto per dare il via all’edizione 2019 del ciclo di incontri informativi sull’ambiente I COLORI DELLA NATURA, promossi dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine e realizzati a cura dell’associazione MBU –Micologia e Botanica Udinese.
Cinque appuntamenti a carattere divulgativo dall’8 maggio al 5 giugno per conoscere il territorio, nel rispetto dell’ambiente in cui viviamo, condotti da appassionati esperti per i diversi specifici argomenti ed arricchiti da esposizioni dimostrative tematiche.
Un viaggio nella biodiversità del patrimonio floristico regionale a 360°, partendo dagli aspetti più squisitamente scientifici per arrivare ai colori, ai sapori e ai profumi che la natura ci sa regalare.

  • Si comincia l’8 maggio con lo chef Ennio Furlan e l’esperto Vincenzo Gomma, che approfondiranno il tema delle erbe velenose e mortali; informando il pubblico sui rischi per la salute che possono provenire da prati, campi e boschi, senza escludere orti e giardini di casa. A prima vista, sembrano del tutto innocue, ma alcune piante comuni sono talmente pericolose da mettere a repentaglio la vita di esseri umani e animali se vengono anche solo sfiorate o ingerite accidentalmente. E’ importante riconoscerle e sapere quali precauzioni avere per non esporre gli improvvisati raccoglitori a rischi anche molto elevati, per esempio di tipo tossicologico-alimentare.

 

  • Il 15 maggio il micologo Emanuele Campo farà il punto su morchelle e funghi affini. Le morchelle sono l'emblema dei funghi primaverili. Durante la serata sarà possibile  conoscerle ed apprezzarle da un punto di vista scientifico ed ecologico. Le specie spugnose che la stagione ci offre sono velenose da crude, ma possono diventare molto appetibili dopo la cottura; l’occasione è ghiotta per saperne di più.

 

  • Alessandro Sensidoni, professore del Dipartimento di scienze agro-alimentari, ambientali ed animali dell’Università degli Studi di Udine. nell’incontro del 22 maggio tratterà l’insolito tema dell’uso dei diversi metalli negli utensili per cucinare, un aspetto della vita quotidiana nelle nostre case, che spesso sfugge all’attenzione delle persone, ma che riveste un importante interesse per la salute di tutti. In particolare conosciamo molto poco i materiali metallici che compongono pentole, padelle e affini. Ci sono anche molti miti relativi a questi materiali cha vanno compresi e sfatati.


Il 29 maggio il micologo Sergio Costantini ed il dottore forestale Nicola Carbone offriranno un’ampia panoramica su boschi e funghi del Friuli Venezia Giulia, un patrimonio naturalistico di grande rilievo con delle particolarità microclimatiche uniche al mondo, poco visibili ad un pubblico distratto. Attraverso la proiezione di slide sarà possibile cogliere tutta la bellezza dell’universo floristico regionale. Nel nostro territorio c’è una grande varietà di associazioni boschive: dalla bassa pianura planiziale alle zone collinari e montane. Nel corso dell’incontro verranno illustrate le diverse tipologie di boschi che possiamo incontrare, esplorando l’ambiente alla ricerca delle specie di funghi che meglio le possono rappresentare.

Il viaggio di scoperta nella natura terminerà il 5 giugno con una specifica puntata dedicata alla malattia di Lyme e alle co-infezioni. La descrizione dei rischi correlati e delle opportune misure preventive è affidata al prof. Maurizio Ruscio, direttore del Dipartimento di medicina di laboratorio dell’Azienda Sanitaria Universitaria di Trieste. Il cosiddetto morbo di Lyme è una delle malattie più conosciute e che maggiormente preoccupano coloro che vengono morsi da una zecca. Il relatore farà il punto sulla diffusione della borreliosi e le nuove ricerche in ambito scientifico-sanitario, illustrando anche le altre infezioni che si possono manifestare.

Tutti gli incontri avranno luogo il mercoledì alle 18.30 nella sala polifunzionale di via Veneto 164 a Cussignacco con ingresso libero. Info: www.agenda.udine.it